La pioggia si è candidata come protagonista della giornata finale della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Tennis Cup”, manifestazione dotata di montepremi di 25.000 dollari e organizzata dal circolo del tennis di Caserta di via Laviano, ma alla fine la vera star è stata la gara di finale che ha visto trionfare la diciottenne russa Varvara Gracheva. Fin dalle prime ore della giornata, con il tempo poco clemente, gli organizzatori hanno deciso di giocare al coperto il match finale fra la russa  Varvara Gracheva (numero 302 di ranking) e la kazaka Anna Danilina (363 rnk) per designare la vincitrice dell’edizione 2019 degli internazionali di Caserta “Trofeo Powergas Tennis Cup”. E la partita conclusiva del 2019 è stata come un “derby”, anche se le due finaliste sono oggi di nazioni diverse. Infatti entrambe le giocatrici sono nate a Mosca, Anna Danilina il 20 agosto 1995 ed ha iniziato la sua attività sportiva e agonistica inizialmente con la nazione di nascita e poi dal 2011 rappresenta il Kazakistan, mentre Varvara Gracheva è nata il 2 agosto 2000 a Zukovsky nell’oblast di Mosca La gara di finale per la Gracheva è iniziata come quella del giorno precedente in semifinale contro la Ferrando. Partenza veloce e subito 3-0, segna il suo punto l’avversaria kasaka, 3-1 ed il match diventa un po’ più equilibrato con la Danilina che replica ad ogni vantaggio della Gracheva che però si porta sul 4-1, poi sul 5-1. Danilina segna il suo secondo punto ma è la Gracheva a chiudere il primo set sul punteggio di 6-3. Nel secondo set arriva la reazione di Anna Danilina che replica all’avversaria con un secco 0-3, come nel set precedente  arriva il punto dell’avversaria 1-3, replica della Danilina 1-4, controreplica della Gracheva, 2-4 e poi 3-4 e

Continue Reading

 Like
Le due semifinali del torneo di singolare e la finale del torneo di doppio, sono nel programma sabato 25 maggio 2019, della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Cup”, manifestazione dotata di montepremi di 25.000 dollari ed organizzata dal circolo del tennis di Caserta di via Laviano presieduto da Fabio Provitera. Nella giornata di venerdì sono andati in scena gli incontri dei quarti di finale del tabellone del singolare e le semifinali del tabellone del doppio  che hanno designato le quattro protagoniste: la coppia composta dalle austriache Lizette Cabrera e Julia Gabher e la coppia dell’est con  la rumena Elena Bogdan e la slovacca Vivien Juhaszova. Mentre sul campo uno Danilina e Chiesa, le prime a scendere in campo alle 14, giocavano un match lungo ed intenso, sul campo due si conclude anzitempo l’incontro fra la spagnola Nuria Parribas Diaz ( 272 rnk) e la russa Varvara Gracheva (302 rnk). Passa in semifinale la tennista dell’est, l’incontro era al secondo set, 6-1, 3-1, dopo un’ora esatta di gioco, quando c’è stato il ritiro della giocatrice iberica a causa di una contrattura muscolare. Chiuso anzitempo il match sul campo due, Gracheva e Parrizas –Diaz lasciano il posto al doppio. Si affrontano le austriache Lizette Cabrera e Julia Gabher che con il punteggio di 6-1, 6-1, in cinquantuno minuti di gioco, superano le tedesche Anne Schaefer e Anna Schubries. Sono loro le prime finaliste del doppio della trentaduesima edizione degli “internazionali” di Caserta 2019.  Sul campo uno si conclude il match fra l’allieva del team Piccari Knapp, ovvero Deborah Chiesa (319 rnk) e la kazaka Ana Danilina che vince dopo tre combattutissimi set, durati ben due ore e diciotto minuti e chiusi sul 6-4, 1-6, 6-2. “Sto bene e sono contenta di aver superato un match

Continue Reading

 Like
Va avanti la belga Kimberly Zimmermann. La vincitrice dell’edizione del 2018 si avvicina a grandi passi alla fase finale della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Cup”, manifestazione dotata di montepremi di 25.000 dollari, organizzata dal circolo del tennis di Caserta di via Laviano presieduto da Fabio Provitera. Nella giornata di  giovedì, dedicata agli ottavi di finale del tabellone di singolare,  Kimberly Zimmermann ha superato in tre set, con il punteggio di 2-6, 6-4, 6-1 la riminese Lucia Bronzetti dopo due ore e quindici minuti di gioco. Con l’avvicinarsi dei quarti, gli incontri si fanno sempre più intensi e combattuti, così hanno guadagnato l’accesso alla fase successiva del main draw la kazaka Anna Danilina (numero 363 di ranking)  che ha superato in due set, con il punteggio di 1-6, 3-6, l’austriaca Julia Grabher (282 rnk); la russa Victoria Kan (442 rnk) che in due set ha superato la rumena Ioana Loredana Rosca (479 rnk) con  il punteggio di 6-4, 6-0. Va avanti l’allieva del team Piccari Knapp, ovvero Deborah Chiesa (319 rnk), ha battuto la numero due del tabellone, la spagnola Olga Saez Larra (248 rnk) in tre set con il punteggio di 6-7, 6-1, 6-1. Supera il turno anche la ligure numero 458 di ranking e proveniente dalle qualificazioni  Cristiana Ferrando, nipote di Linda Ferrando ex giocatrice italiana, che ha battuto in due set, con il punteggio di 7-6, 7-6,  la spagnola Marina Bassols Ribera (424 rnk). Tre set anche per il match fra la ripescata dalle qualificazioni Nastassja Burnett  e la spagnola Nuria Parrizas-Diaz (272 rnk), alla fine l’ha spuntata al tie break l’iberica in tre set con il punteggio di 6-7, 7-3, 7-6. Un posto nei quarti lo guadagna anche la russa Varvara Gracheva che batte la pratese Gaia Sanesi in

Continue Reading

 Like
Proseguono senza sosta gli incontri della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Cup”, manifestazione dotata di montepremi di 25.000 dollari. La giornata di mercoledì è stata segnata da infortuni e sostituzioni. La prima a dare forfait è stata l’australiana Jaimee Fourlis fermata da un infortunio alla spalla doveva giocare contro la belga Lara Salden, ma è stata sostituito dall’azzurra Nastassja Burnett, rimasta fuori dalle qualificazioni perché eliminata da Beatrice Lombardo. Firmataria della lista di priorità, la Burnett è stata ripescata ed ha battuto la Salden in due set con il punteggio di  6-1, 6-4. Per problemi muscolari si è fermata anche la russa Sofya Lansere nel match contro la kazaka Anna Danilina, 6-2, 2-0 il punteggio per la Danilina al momento dello stop del match. Senza problemi l’esordio di Kimberly Zimmermann vincitrice dell’edizione del 2018 e diventata testa di serie numero uno quest’anno, 6-2, 6-0 il punteggio con il quale ha eliminato la romana Beatrice Lombardo, che vinse proprio sul campo uno del circolo del tennis di Caserta, il torneo Europe Junior nel 2010. “Caserta per me è sempre una tappa speciale – le parole della Lombardo -. Ricordo quando sono venuta qui nove anni fa al torneo junior e… ho vinto un rolex! In città ho le mie tappe fisse, amo passeggiare, mangiare la pizza allo stesso posto di sempre e quest’anno sono andata per la prima volta all’outlet a fare shopping, è un ambiente bellissimo”. Fuori anche Camilla Rosatello che ha perso 1-6, 3-6 il match contro la russa Varvara Gracheva. Con il punteggio di 6-3, 6-3 la russa Victoria Kan ha superato la tedesca Caroline Werner. Fuori dai giochi anche Jessica Pieri battuta in due set con il punteggio di 6-4, 6-3 dalla spagnola Marina Bassols Ribera. In due set 6-3,

Continue Reading

 Like
Gabriela Ce, Beatrice Lombardo, Cristiana Ferrando, Federica Di Sarra, Camilla Rosatello e Tatiana Pieri sono le sei tenniste che si sono qualificate, aggiungendosi alle ventidue già inserite nel “main draw “, ovvero il tabellone finale, in virtù della posizione di ranking Wta ed alle quattro wild card concesse dell’Itf alle italiane Jessica Pieri, Martina Biagianti, Federica Prati e alla statunitense Jane Wasserson. Tutte a trentadue le tenniste sono inserite nel tabellone principale e una di loro domenica mattina 26 maggio, alzerà al cielo la coppa riservata alla vincitrice della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Cup” con montepremi di 25.000 dollari. Nella seconda giornata di gare, la mattinata è stata dedicata al completamento degli incontri del tabellone delle qualificazioni. La brasiliana Gabriela Ce ha superato in tre set con il punteggio di 6-0, 6-7, 10-8 l’agrigentina Dalila Spiteri. La wild card Beatrice Lombardo ha superato Nastassia Burnett in due set con il punteggio di 6-2, 6-4. In tre set, 5-7, 6-1, 10-6, Cristiana Ferrando ha superato la francese Lou Brouleau, parimenti combattuto il match concluso sul 7- 6, 7- 6che ha visto prevalere Federica Di Sarra sulla colombiana Maria Fernando Herazo Gonzalez. Camilla Rosatello che si allena al Vehementia Tennis Team Cuneo ha superato in tre set con il punteggio di 4-6, 7-6, 10-4 la rumena Nicoleta Catalina Dascalu, la lucchese Tatiana Pieri ha superato in tre set con il punteggio di 3-6, 6-4, 7-10 e la slovena Pia Cuk. Il primo match del tabellone finale ha visto di fronte l’austriaca Julia Graber ha superato in due soli set, con il punteggio di 6-0, 6-0, la milanese Federica Prati. La seconda giornata è proseguita poi secondo con il programma con gli altri incontri programmati del tabellone delle qualificazioni ed i primi incontri del tabellone

Continue Reading

 Like
Si concludono nella mattinata di martedì 21 maggio, gli incontri del tabellone di qualificazione ediniziano nel pomeriggio sia quelli del main draw chedel tabellone del doppio,della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – PowergasCup” con montepremi di 25.000 dollari. Nella prima giornata ufficiale di gare, la pioggia ha condizionato un pò gli incontri, ma il campo coperto ha aiutato a superare i disagi della pioggia. Il primo match della giornata, quello fra Martina Caregaro e Beatrice Lombardo, tornata all’attività agonistica dopo un anno di stop, è stato vinto da quest’ultima in due set con il punteggio di 5-7; 2-6. Il secondo incontro in programma fra la giocatrice nata a Roma, Nastassja Burnett e la francese Marine Partaud, ha visto prevalere l’azzurra in tre set con il punteggio di 1-6; 6-4; 10-7. Il match fra Claudia Giovine e Dalila Spiteri ha visto vincere nettamente la seconda in due set: 1-6; 4-6. Perentoria la vittoria della brasiliana Gabriela Ce sulla giovane Federica Arcidiacono: 6-0; 6-0 il punteggio. Per designare la vincente dell’incontro fra la colombiana Maria Fernanda Herazo Gonzalez e Giulia Carbonaro, ci sono voluti ben centotto minuti, 6-4; 3-6; 11-9 il punteggio in favore della sudamericana. Ottantanove invece i minuti di gioco fra Federica Bilardo e Federica Di Sarra, ha vinto la Di Sarra in tre set con il punteggio di 5-7; 6-1; 5-10. Cristiana Ferrando supera in due set con il punteggio di 6-2; 6-3 la russa Anna Morgina.Per la pioggia sono slittati al pomeriggio gli altri incontri previsti dal programma, un po’ di lavoro in più per il supervisor Itf Guido Pezzella ed il gruppo degli arbitri Andrea Mangione, Alfonso Fratta, Giuliana Iodice, Giorgio Costantino e Gennaro De Carmine. Le news del torneo sono pubblicate in tempo reale sul sito ufficiale del torneo www.itfcaserta.com e sulle paginefacebook

Continue Reading

 1
Kimberly Zimmermann, vince la trentunesima edizione degli “internazionali” di tennis “Città di Caserta - POWERGAS Tennis Cup”, manifestazione dell’ITF Women's circuit con montepremi di 25 mila dollari, organizzata dal Tennis Club Caserta presieduto da Fabio Provitera. Kimberly Zimmermann succede nell’albo d’oro a Claire Liu, la californiana di origini cinesi, vincitrice dell’edizione del 2017. Stefania Rubini (312 rnk) e Kimberly Zimmermann (321 rnk) rispettivamente numero sei e otto del tabellone si sono affrontate senza lesinare energie, sotto un caldo sole estivo, al cospetto di un numeroso pubblico accorso al circolo casertano per non perdersi la finale; 6-1;5-7;1-6, il dettaglio dei set.Il primo set si chiude sul 6-1 in favore della tennista bolognese. Parte avanti la Zimmermann, pareggia la Rubini e poi si porta avanti fino al 4-1, da quel momento la tennista belga reagisce ed impegna la Rubini, costretta a vantaggi alternati per aggiudicarsi i punti decisivi per il set. Nel secondo set non arriva subito la replica della Zimmermann, la Rubini si porta velocemente sul 4-1, poi arriva l’attesa reazione dell’avversaria che recupera fino al 4-4 e dal 5-5 la Zimmermann fa suo il set: 5-7.Nel terzo set la Zimmermann arriva fino al 2-0, la Rubini si aggiudica un punto, ma la belga riprende a macinare gioco fino 4-1 e poi unica cavalcata verso il 6-1 finale. "Non credo ancora a quello che ho fatto – ha commentato subito dopo il match la vincitrice Kimberly Zimmermann - ho giocato una grande gara rimontando quando tutti mi davano per spacciata. L'avversaria è una gran giocatrice e sono certa che la mia vittoria sia ancor più importante perché è arrivata contro di lei. Quando ero in svantaggio ho trovato da qualche parte la chiave per vincere e in qualche modo ho recuperato fino a ribaltare il match". "E' andato tutto liscio come l'olio,

Continue Reading

 2