25/05/2018 4.00

Nel pomeriggio la finale del doppio

Nel pomeriggio  si concluderà il tabellone del doppio, con la disputa della finale, che vedrà di fronte la coppia di Taiwan Pei Hsuan Chen e Fang-Hsien Wu, opposta alle australiane Jaimee Fourlis ed Ellen Perez.

Si completa anche il tabellone dei quarti del “singles main draw”.

La tedesca Laura Schaeder (438 rnk) proveniente dalle qualificazioni, elimina in tre set (6-2; 1-6; 6-3) Ekaterine Gorgodze (277) della Georgia, stessa sorte per la connazionale Sofia Shapatava eliminata dalla testa di serie numero 4, l’italiana di origine ucraina Anastasia Grymalska con il punteggio di 7-6; 7-6.

Accede ai quarti l’olandese Cindy Burger che regola in due set: 6-2; 6-4, l’abruzzese Alice Matteucci alla quale era stata concessa la wild card. Sono stati necessari tre set, duranti ben due ore e trenta, per stabilire la vincente fra la bolognese di origini giamaicane Stefania Rubini, numero sei del tabellone e la turca Pemra Ozgen. 2-6; 7-5;6-2, il dettaglio del match vinto dalla tennista italiana.

Senza problemi il match per Ludmilla Samsonova, proveniente dalle qualificazioni, che batte Giorgia Marchetti, che ha avuto accesso al tabellone finale come “lucky losers”, in due set con il punteggio di 6-2; 6-4. Due set molto combattuti, quelli tramite i quali la belga Kimberley Zimmermann ha battuto la brasiliana Thaisa Grana Pedretti con il punteggio di 7-5; 6-3.

Due set molto combattuti, durati quasi due ore, tra la svizzera Lisa Sabino e la numero tre del tabellone la lucchese Giorgia Brescia. Alla fine l’ha spuntata la transalpina, con il punteggio di 7-6; 6-4.

“Sono contenta perché qui a Caserta riesco sempre a giocar bene – racconta Sabino – ho vinto un’altra partita tirata. Il pubblico tifa per me come se fossi italiana, vanno un po’ oltre le bandiera e anche se sono svizzera mi sento anche un po’ italiana. Il ritmo della partita è stato molto alto – conclude Lisa – e ora sto cercando di gestire le forze. Non c’è un’avversaria che mi spaventa di più, spero di fare bene in ogni caso”.